3 aprile 2014

A CASA DI LARA E MASSIMILIANO – ROMA GROTTAROSSA

Il nido è nel nostro cuore perché è il primo nido famiglia Scarabocchiando a casa di… nella Capitale!

Siamo lieti di invitarvi a visitare il bellissimo nido di Lara – SONO APERTE LE ISCRIZIONI PER IL PROSSIMO ANNO SCOLASTICO, CHIAMA SUBITO, I POSTI SONO LIMITATI!

Lo trovi in Via fosso del fontaniletto 31 – 00189 ROMA, zona cassia inizio via di grottarossa adiacente “scuola parco di vejo”

338/2752347 – scarabocchiandoacasadilara@fastwebnet.it

Durante l’anno in corso anche un altro bellissimo traguardo ha raggiunto la nostra Lara, nell’ambito del suo percorso di continua formazione ed aggiornamento: l’attestato AIGAM per educatori di secondo livello! Una bellissima esperienza che la ha arricchita interiormente e che trasmetterà con amore anche ai suoi piccoli ospiti ed alla sua cucciola!

Lara organizzò una splendida festa il 26 giugno del 2010 per tutti noi dell’Associazione, dei suoi simpaticissimi e disponibili vicini e familiari, nonché per i piccoli ospiti che ormai da anni rendono più movimentate ed allegre le giornate della nostra cara Lara!


Commenti

  1. Monica Morelli ha detto:

    Salve a tutti, mi chiamo Monica e sono la mamma di due bambine una delle quali ha avuto il privilegio di trascorrere un anno intero presso il nido famiglia Scarabocchiando a casa di Lara e Massimiliano. Spesso, durante questa estate, il mio pensiero è tornato indietro a quella bella casetta piena di bimbi, a tutte le attività, i giochi e le canzoncine che la mia Elena chiacchierona cercava di raccontarmi a fine giornata, ai sorrisi e alle coccole di Lara e Sabrina, al profumo dei ciambelloni di nonna Anna e nonno Picci che ogni tanto dal piano di sopra facevano capolino per la merenda dei bambini, alle gite all’orto dietro casa, al grandissimo album dei lavori e dei disegni a fine anno e a tanto altro. Ci tengo a condividere questa mia esperienza come mamma, che si è fidata e affidata a Lara e a Sabrina come a delle amiche, a delle altre mamme, certa delle loro attenzioni e del loro affetto, ma anche come maestra io stessa. Lavorando infatti come educatrice di nido, 0-3 anni, in ambito privato, conosco bene i meccanismi, le fatiche e spesso i mancati riconoscimenti dovuti al numero elevato dei bambini rispetto a quello delle educatrici, che non sempre quindi riescono a svolgere il loro prezioso lavoro come vorrebbero. Trovare un ambiente sereno, riempirlo di tante attività ed esperienze creative e colorate (tra l’altro spesso spunto anche per me, per il mio lavoro), di tante coccole e sorrisi, è bello e non è affatto così scontato. Grazie a tutti voi che avete partecipato a rendere lo scorso anno così speciale per tutta la nostra famiglia e per la vostra amicizia. Monica

  2. lara ha detto:

    Carissimi Paolo e Katiuscia, vi ringraziamo tantissimo per aver aggiornato le mie foto. Vi auguriamo un buon inizio anno scolastico. Grazie per tutto quello che fate! un forte abbraccio. Lara e Massimiliano.

  3. patrizia ha detto:

    Salve a tutti, sono Patrizia Carrozzo mamma di un nido dell’associazione scarabocchiando, e psicologa della stessa.
    Ieri sera mentre cercavo di prendere sonno mi sono imbattuta in pensieri che riguardavano la difficolta’ che spesso riscontriamo nel dire grazie e bravo a chi ci sta vicino.
    Ultimamente mi sento spesso dire brava per il lavoro che fai e per come lo fai, non vi nego che questo mi gratifica e incoraggia a fare sempre meglio il mio lavoro, ad impegnarmi perchè le persone di cui mi prendo cura, abbiano sempre più attenzione e accudimento.
    Naturalmente la gratificazione influisce sull’autostima e sulla voglia di mettermi in discussione.
    Ho incontrato sul lavoro, ma anche nella vita, molto spesso persone che pensavano che dire grazie, o brava fosse un modo per non farmi impegnare di più, per cui dicevano puoi dare di più, puoi fare meglio, e se arrivava un complimento veniva detto sotto voce.
    Questo non ha mai influito sulla mia capacità di migliorarmi, ma anzi mi faceva tanto arrabbiare e provare tanta frustrazione.
    Mi sono ritrovata a pensare a questa esperienza con l’ass. scarabocchiando nelle persone di Katiuscia Levi e Paolo Costarelli, e ho sentito la necessità di scrivere tutto questo, per dire davanti a tutti, grazie per avermi permesso di entrare in questa grande famiglia, grazie per l’accoglienza che mi avete offerto, grazie perchè avete creduto in me come persona e come professionista, ma soprattutto bravi perchè fate questo lavoro con amore, e si vede dall’attenzione che mettete nella gestione della formazione delle mamme gestrici, della voglia di accudirle nel fisico e nell’anima, nell’attenzione che avete perchè ogni piccolo figlio sia trattato con rispetto e dignità, nell’attenzione che mettete nel sostenere il difficile lavoro del genitore, e nell’attenzione che mettete affinchè ognuno di noi si senta figlio e genitore della stessa famiglia.Date un grande esempio di genitorialità in senso allargato.
    Grazie di cuori e bravi! continuate così!!!!
    Patrizia Carrozzo