Lavoro Sociale, la rivista edita dal Centro Studi Erickson, parla di noi!

Lavoro Sociale, la rivista edita dal Centro Studi Erickson, parla di Scarabocchiando a casa di…

La rete di nidi famiglia e servizi integrativi Scarabocchiando a casa di… rappresenta una concreta esperienza di conciliazione della vita familiare per innovare i servizi educativi alla prima infanzia.
Un caso unico nel suo genere in Italia. La dimostrazione concreta che attraverso l’innovazione dei servizi socio educativi per la prima infanzia si può ridurre significativamente la disoccupazione femminile legata alla maternità, creando posti di lavoro perfettamente conciliabili con le esigenze della famiglia.

Il progetto in rete non-profit.

Nato nel 2006 da un’intuizione della fondatrice Katiuscia Levi, mamma di 4 figlie, è un’esclusiva opportunità di lavoro al femminile, che concilia perfettamente le esigenze della famiglia con quelle del lavoro. In un luogo sicuro come un nido ed affettuoso come una famiglia, una mamma professionalmente formata ospiterà nella propria casa, appositamente arredata, bambini di età compresa dai 3 mesi ai 3 anni. Il numero massimo dei piccoli ospiti è limitato ed è stabilito su base locale da specifiche normative regionali o comunali.

Rispetto delle normative locali.

Il Nido Famiglia è anche la risposta concreta delle famiglie alla difficoltà dei Comuni a far fronte alla necessità di strutture per la prima infanzia 0-3. È dunque un’ottima alternativa che, senza sovrapporsi, si affianca ai servizi tradizionali comunali e privati.
Gli utenti del servizio sono i bambini, con la loro possibilità di socializzazione e di educazione, in un luogo alternativo rispetto alla casa dei nonni, di altri parenti e/o di altre persone, ma ugualmente familiare.  L’obiettivo, quindi, non è solo quello di trovare un luogo al proprio bambino per avere la possibilità di ricominciare a lavorare o dedicarsi ad altre attività, quanto piuttosto quello di lasciare il proprio figlio in un luogo “familiare” e flessibile in quanto ad orario e ad esigenze. Tutto ciò per permettere anche una possibilità di relazione per e tra le famiglie senza tralasciare la didattica. Gli organizzatori si impegnano a portare avanti in tempi da organizzare secondo le esigenze delle mamme che effettuano il servizio e della effettiva presenza di ciascun bimbo nelle strutture così attivate.

Un progetto pedagogico ben definito.

La programmazione pedagogica è improntata su quanto si svolge in un vero nido considerandone però le fondamentali differenze. Pittura, disegno, lettura, teatrino, musica, attività motoria proposte in moduli veloci ed elastici per poter dare ad ogni partecipante il supporto formativo specifico in relazione alle effettive ore di presenza attiva.
La programmazione viene proposta con moduli mensili, specificamente elaborati dalle professioniste dell’Associazione Scarabocchiando, che poi si occupano di verificarne l’attuazione con sopralluoghi a domicilio e con incontri di supervisione di gruppo mensile.
Ogni nido famiglia Scarabocchiando a casa di…  si distingue dall’altro anche se poi la tipologia, la sicurezza ed il progetto pedagogico e didattico è condiviso in una rete virtuosa con tutti gli altri.

LEGGI l’articolo originale al seguente LINK

E tu cosa ne pensi?

Raccontaci la tua esperienza con Scarabocchiando a casa di… scrivici una mail a scarabocchiandocoordinamento@gmail.com saremo felicissimi di leggerla e fornirti un’eventuale feedback!